schermata-2016-11-23-alle-21-50-59

Certamente in molti conoscono la Barcolana, ma cosa significhi parteciparvi è cosa di pochi, seppure il numero di velisti che vi prendono parte è ogni anno è sempre più alto. Essere “dentro” la regata è difficile da capire la prima volta, ma, non appena terminata, l’unico pensiero è: CI DEVO TORNARE!
E’ una regata pazzesca, ovunque ti giri vedi solo barche e vele. Rivivo ogni giorno l’immagine del “mare di vele” che potevo ammirare nella mia “prima volta”. Un’emozione unica, fortissima, indimenticabile.

E’ qui che arriverò a bordo del Trimarano “TRI”, assieme all’amico Andrea, e parteciperò nuovamente a questa festa del mare su un’imbarcazione da regata in equipaggio con molti altri amici professionisti del mondo della vela.

3

Sarà una settimana pazzesca, e noi saremo l’evento nell’evento: accolti ovunque, avrò modo di raccontare del mio viaggio dalla Liguria alla volta di Trieste per partecipare alla 50ª Barcolana; avrò modo di portare in barca con me giornalisti, sponsor, istituzioni, amici e tanti ragazzi disabili che avranno voglia di sapere come ho affrontato questo primo lungo viaggio. Questa Barcolana avrà un sapore ancora più speciale perché non solo avremo la fortuna di vivere la 50ª edizione, ma potremo presentare i disegni definitivi dell’imbarcazione sulla quale, per i mesi successivi, mi vedrà navigare nel Mediterraneo, allenandomi in preparazione all’ultima fase del progetto. La 50ª Barcolana, sarà il momento clou per far conoscere il progetto a tutto il mondo. Lo stand sarà aperto dall’alba a sera, con video, interviste e con tanti amici con cui condividere quei giorni in modo intenso. Emozioni da vivere in quello che io già chiamo sogno: “DREAM”.